La preparazione è tutto

Cucinare piace a grandi come a piccini, e prima ci si mette alla prova ai fornelli e al forno più si impara. Non solo sui cibi e i modi di preparazione, ma anche su quanto lavoro e amore si nascondono dietro a un piatto. Ma prima di permettere ai bambini di dare una mano in cucina, è bene che tutti i partecipanti, i compiti e la stessa cucina siano preparati di conseguenza.

Ecco come si preparano i genitori

Ciò che è assolutamente indispensabile per cucinare insieme ai bambini sono calma e tempo. Meglio dedicare un pomeriggio del fine settimana a preparare insieme una torta in relax, invece di cucinare infrasettimana quando tutti sono stanchi. E se c’è bisogno di fare qualcosa con una certa velocità di esecuzione, è meglio non coinvolgere i bambini. È proprio in momenti di stress che succedono gli incidenti.

Cucinando insieme ai bambini dovrai mettere in conto che qualcosa andrà storto. Nel mescolarla, la zuppa sarà rovesciata oltre il bordo della pentola, il cibo finirà per terra e, dopo aver cucinato, tutta la cucina sarà decorata con impronte di manine. Per non farsi prendere dallo stress può servire prendere coscienza di quanti insegnamenti utili stiano imparando i bambini per il loro futuro in cucina. Tutto ciò che apprendono su cibi e utensili può essere un’ottima base per un’alimentazione equilibrata in età adulta.

Preparare i bambini alle avventure in cucina

Il divertimento in cucina inizia già prima di arrivare ai fornelli. Anche cercare insieme una ricetta e comprare gli ingredienti fa parte del gioco. Prima di mettersi all’opera è bene che adulti e bambini ripassino tutte le regole della cucina. Naturalmente anche i principi fondamentali sul lavarsi prima le mani e il prestare attenzione al fuoco e agli oggetti taglienti sono sempre validi, ma forse conviene ripassarli un’altra volta amorevolmente.

Ogni bambino dovrebbe avere il proprio grembiulino da cucina e la propria postazione di lavoro dalla quale sia in grado di affettare, mescolare e impastare, idealmente servendosi di utensili da cucina adatti ai bambini. I compiti assegnati dovrebbero sempre essere all’altezza dell’età del bambino e sempre spiegati accuratamente dai genitori. I bambini di due anni possono ad esempio fare la cernita di qualche frutto di bosco mentre quelli di otto sono già indipendenti nel pesare e mescolare gli ingredienti. È inoltre importante che le mansioni non prendano troppo tempo e che non siano monotone. Siccome ogni bambino ha un ritmo di crescita proprio, sta ai genitori capire quali compiti siano fattibili o meno.

Naturalmente i bambini devono anche poter osservare gli adulti mentre lavorano. Nel farlo vorranno sicuramente porre delle domande, le cui risposte serviranno a prepararli a nuove sfide in cucina: l’acqua deve sempre bollire prima di poter buttare la pasta? Perché bisogna lavare la verdura prima di mangiarla? Per fare qualche esempio. I bambini sono ottimi osservatori e hanno sete di conoscenza. Perciò è ancora più facile coinvolgerli nell’intero processo di preparazione come spettatori. In questo modo imparano anche che riordinare e lavare utensili e piatti fa parte del cucinare proprio come il fare la spesa.

Preparare la cucina per i piccoli cuochi

Olio e acqua bollenti, coltelli affilati e elettrodomestici sono le tipiche fonti di pericolo in una cucina. Pertanto, non solo è importante che tutti gli interessati si attengano alle regole precedentemente concordate, ma anche che la cucina sia preparata e resa sicura per i piccoli cuochi. Soprattutto chi cucina con bambini piccoli dovrebbe fissare una griglia sui fornelli e assicurare porte e cassetti con chiusure apposite per bambini. Inoltre, se possibile, si consiglia di cucinare sulle piastre posteriori e di girare sempre i manici delle padelle così che non ci si possa prendere contro.

Idealmente i genitori dovrebbero posizionare gli apparecchi elettrici lontano da fonti d'acqua, una misura di sicurezza efficace per tutti gli interessati. Se dovete lavare i coltelli in lavastoviglie, sarebbe bene abituarsi a metterli nel cestello sempre con la punta in basso e poi chiudere immediatamente lo sportello. Naturalmente queste misure non sostituiscono il fatto che i genitori devono sempre tenere d'occhio i propri figli quando cucinano. Ma facendo così almeno vengono eliminate alcune fonti di pericolo.

Il consiglio di little FOOBY: sperimentare con il cibo

Anche sperimentare consapevolmente con il cibo prepara i bambini a cucinare. Per fare questo, i bambini scelgono alcuni dei loro cibi preferiti e li percepiscono con il maggior numero possibile di sensi: Che odore ha la mela? Com’è fatta la buccia di un cetriolo? Quale suono emette il coltello da pane quando taglia la crosta? Buon divertimento a fare queste e molte altre scoperte!

Abbiamo preparato un vademecum per piccoli chef sintetico e pronto per essere stampato in formato PDF:

Effettua il login!

Accedi subito a FOOBY con il tuo ID Supercard in modo semplice e veloce. Salva la lista della spesa su tutti gli apparecchi e scopri tutti gli altri vantaggi!

La ricetta è stata salvata con successo nella tua lista della spesa su myFOOBY.

Purtroppo si è verificato un errore. Il salvataggio della lista della spesa non è riuscito.

Effettua il login.

Ora con il tuo ID Supercard puoi accedere a FOOBY in modo semplice e veloce, utilizzarne tutte le funzioni e coglierne i vantaggi.

Seleziona i libri di cucina:

Vuoi rimuovere completamente questo contenuto?

Sei sicuro/-a di voler rimuovere questi contenuti dai tuoi ricettari?

Salvataggio avvenuto con successo!